25 febbraio 2008

due parole... solo due

Ultimamente ho provato più volte a scrivere su questo blog... ma mi fermo sempre al momento di pubblicare un nuovo post. Scrivo i miei pensieri, quelli che mi tormentano ultimamente, quelli di cui non so come liberarmene... ma poi mi fermo e tutto rimane lì, tra le mie bozze.
Il fatto è che è difficile.
Difficile esporre quello che provo e che sento adesso.
Mi guardo intorno e tutto rimane dentro di me.
Proprio per questo trascuro il mio blog e mi dispiace molto.
So che prima o poi le cose torneranno a funzionare come una volta ma... Per adesso è così.
Mi impegno a cercare la mia ispirazione, uno sfogo che mi distraeva dal resto del mondo... ci provo almeno.
Adesso so per certo che tutto quello che vorrei in questo momento è avere un attimo di pace, delle buone notizie che riguardano delle care persone a cui voglio molto bene e vorrei sentirmi leggera e libera dai pesi che sento quotidianamente.
Vedremo cosa accadrà... e non so, forse la fiducia è alla base di tutto ma purtroppo è quella che mi manca.
Sorrido... un pò amaramente... ma non so cos'altro fare oltre che aspettare.

Stefy :o)

5 commenti:

Filopaz ha detto...

Io ultimamente ho provato più volte a cercare nuovi post su questo blog perchè quello che esprimi è interessante ma anche per il battito del cuore che c'è dietro ogni post e che traspare.
Capisco,almeno in parte, quello che intendi esprimere eppure penso che ti farebbe bene pubblicare questi tentativi di post: escano come escano.
Ti farebbe bene perchè comunque per quanto male espressi questi pensieri e preoccupazioni inesprimibili almeno lo sarebbero un pochino meno, incomincerebbero ad avere un po' di corpo fisico e potrebbero abbandonare un po' il tuo.
Sembra un discorso strano,ma ha un suo senso: ogni emozione che non riusciamo a mentalizzare- e quindi esprimere - ci fa soffrire di più.
Poi questo è solo un modo e uno dei meno privati e dato che invece l'argomento lo è forse non è il migliore ma...dipingili allora, scarabocchiali o urlali, ballali, non so...ma in qualche modo dagli una forma (e da quel che ho visto sei davvero brava in questo).
Il tuo "contenitore" è solido ma devi prima trasformarli in qualcosa di contenibile.
E' un lavoro da cuochi, prendere elementi diversi da loro e spesso crudi difficilmente digeribili e trasformarli in un ottima vivanda: tu sei capacissima di farlo, tu sai adirittura cucinare frittelle a colori!
capisco che concerti argomenti diventa più dura ma la vita e anche questo e anche il dolore che dilania le carni e ci strappa persone care. Ma anche in questi momenti pur nella sua tragicità può essere bella e spesso, una volta accettato, il dolore diventa fonte di benedizione.

Anonimo ha detto...

Io non so disegnare.
Non credo di essere eccessivamente comunicativa, perchè vedo che le persone si dimenticano facilmente di me.
Sono paturniosa, nel senso che spesso mi perdo nei miei pensieri... spesso più negativi e demolitivi che solari e costruttivi! Scaramenticamente preferisco pensare che le persone pensano male di me... così se poi ho ragione posso dire "L'avevo detto!"
Quando faccio un bilancio della mia vita ho come l'impressione di essere - ferma - ferma nel godimento dei giorni e delle fortune, ferma professionalmente! Non mi sento, insomma, per niente talentuosa!
Io so che spesso ti ripeto del tuo "dono", ma hai la fortuna di possederlo!! Un dono eclatante, indiscusso! Un talento che ti è stato donato!! Una tua unicità manifesta!! E non ti è concesso accantonarla!!! Perchè oltre che bella è comunicativa!!
Io spesso ho paura di essere inutile e di non "passare" niente alle persone, anche se cerco di essere presente! cerco di soffrire con loro e di gioire con chi voglio bene... anceh se poi, mi rendo conto che soffrendo in due... non sempre il dolore è più leggero!
Tu hai la capacità di far sorridere e di far pensare, di dare leggerezza e di passare ansia, con i tuoi tratti e i tuoi colori!
Io non ho un blog... perchè non saprei cosa scriverci... il tuo blog è bello!! Tutto quelli che ogni tanto lo visitano... ci cercano te!! regalati!! nei periodi belli e nei periodi grigi.... perchè quello che trasmetti, tuo malgarado, è sempre bello!! Un bacio, io ci sono.
fede

Anonimo ha detto...

Cosa devi fare?........bella domanda,me lo chiedo anche io tutti i giorni.Forse tu devi solo aspettare e goderti l'amore che hai accanto.........vedrai che sorridendo alla vita, ti sorriderà anche lei!
un grande abbraccio

Stefy ha detto...

@Filopaz
Mi fa piacere leggere quello che scrivi.
E' vero, scrivere mi ha sempre dato un grande sfogo... ma rischierei di fare di questo blog un pozzo di depressione... ed è quello che non voglio fare anche se in certi momenti lo è stato.
Ce la metto tutta alle volte, altre volte non ce la faccio. Non tanto per quello che sto passando io in prima persona ma per quello che mi circonda... il male che provano delle care persone che tutti i giorni sento e vedo soffrire.
Questo mi chiude e mi blocca. Il fatto di non poter far niente per loro. Questo mi devasta.
Dipingerò, scarabocchierò... penso presto. Non voglio bloccarmi per ancora chissà quanto.
Voglio reagire e... non conosco altro mezzo per farlo, al momento.
Grazie infinite per questo tuo commento, spero di trovarti presto tra queste frittelle quasi sbiadite!
;-)

@Fede
Carissima... non è vero quello che dici e lo sai.
Nessuno si dimentica di te, non è mai successo.
Hai il dono di comunicare con le persone e di farle stare bene. Basta un tuo sorriso, un tuo gesto. Hai carisma da vendere e non deludi nessuno.
Non vuol dire che se non sai disegnare non sai fare niente. Tu sai fare altre cose e visto che ti conosco da anni (ormai da una vita)
posso dirlo con tutta tranquillità.
Ma non è vero quello che dici, tu sei la Federica che molti hanno stimato, imitato... cercato e sono convinta che anche adesso non è cambiato niente.
La cosa che mi dispiace molto, col cuore, è di aver trascurato la nostra amicizia... per la lontananza e per i vari impegni che ognuno di noi ha. Ma non è cambiato come sentimento, tu rimani la mia cara amica di cui non potrò mai fare a meno!!!
Ti voglio bene

@anonimo
E' una domanda che assilla molti, purtroppo... "cosa devo fare adesso... domani... cosa farò?"
Non ci sono delle risposte nell'immediato, forse uno le trova via via che continua la sua strada.
Chissà.
Sicuramente la mia forza è quello che dici, l'amore che ho accanto.
E' per questo che trovo la forza di fare mille cose.
Che farò io adesso?
Aspetto che tutto si sistemi. Che tutto abbia un buon fine... è la cosa che mi ripeto da tempo pensando a chi mi sta vicino.

Un abbraccio a tutti
Buona strada e un abbraccio
Stefy

Capitan Mongozo ha detto...

Cara Stefy, ti abbraccio forte e spero che i tuoi sorrisi ritornino presto ad essere luminosi